1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

L'Agorà dei giovani

PDF Stampa E-mail

Il progetto "L'Agorà dei giovani" vuole offrire ai giovani, residenti nell'area orientale di Napoli, una "piazza" aperta a tutti, dove sarà possibile offrire ai destinatari un percorso educativo e formativo con numerose attività educative, culturali, ludiche e sportive, che pemettono non solo una crescita personale dei giovani, ma che dia a loro anche la possibilità di avere un luogo di aggregazione e di socializzazione.

La "piazza" dei giovani di realizzerà presso la struttura Fondazione Famiglia di Maria in via Salvatore Aprea, 52, Sam Giovanni a Teduccio - Napoli.

Attività:

  • una sala informatica dove i giovani potranno accedere tutti i giorni con connessioni internet;
  • una bacheca delle opportunità di lavoro e di corsi di formazione;
  • uno sportello di denuncia di episodi di illegalità e racket;
  • uno sportello di supporto ai giovani con disagio psico/sociale;
  • uno spazio riservato dove troveranno informaziono:
    • sulle attività delle associazioni presenti nell'area;
    • notizie riguardanti il panorama culturale della città;
    • informazioni sulle discipline sportive, sulle federazioni e associazioni, sull'utilizzo degli impianti sportivi (indirizzi, sedi, orari, costi), sulle iniziative in programma di volta in volta;
  • due laboratori di attività culturali: uno musicale e l'altro cinematografico;
  • un laboratorio ricreativo/educativo dove oltre alle attività ludiche e culturali si darà spazio anche ad attività educative di prevenzione alla salute, di valorizzazione del volontariato, in particolare della protezione civile, e di rispetto per l'ambiente;
  • un laboratorio di pratica sportiva dove i destinatari potranno svolgere qualsiasi attività sportiva di loro interesse;
  • assistenza ed accompagnamento scolastico presso l'istituto Ippolito Cavalcanti.

Il presente progetto è finanziato dai fondi della perequazione per la progettazione sociale del bando 2008. Tale bando trae origini dal Protocollo di intesa del 5 ottobre 2005 siglato da Acri, Forum permanente del terzo settore, Consulta nazionale del volontariato, Convol, Csv.net, Consulta nazionale Co.Ge, con i quali si è avviato un progetto di ampio respiro teso a promuovere una migliore infrastutturazione sociale delle regioni meridoniali del Paese, individiata come leva strategica per il loro sviluppo, e a potenziare il sistema nazionale di sostegno e qualificazione del volontariato. L'accordo prevede, tra le diverse linee di intervento, la destinazione alle regioni meridionali di un flusso di risorse (c.d. fondi perequativi), messe a disposizione delle Fondazioni di origine bancaria, in parte ad integrazione dei fondi speciali ex. art. 15 L. 266/91 e in parte finalizzate al sostegno diretto dei progetti delle Organizzazioni di volontariato (OdV).

Per quanto riguarda queste ultime, i firmatari del Protocollo d'intesa 5.10.2005 hanno stabilito che tali somme siano assegnate attraverso l'emanazione di bandi regionali gestiti, sulla base di indirizzi generali e procedure concordamente individuati a livello nazionale dai medesimi firmatari, da Commissioni Regionali praticamente costituite dal Comitato di gestione dei fondi speciali per il volontariato e dal Centro di  servizio o, in presenza di più Centri, da forme di Coordinamento regionale dei Centri stessi. Il presente bando è il primo emanato in applicazione delle determinazioni sopra richiamate e si propone di assegnare cumulativamente le risorse derivanti dalla "perequazione" 2006 e 2007, secondo il piano di erogazione approvato in sede nazionale dai fimatari del Protocollo d'intesa 5.10.2005 e diramato ai contesti regionali con la comunicazione congiunta della Consulta Nazionale Co.Ge e di CSV.ney dell'8.01.2007.

 

Visualizza il volantino